Fai crescere il tuo business online.

8 tendenze dell’email marketing che devi conoscere per il 2020

Mantienilo casual

In un sondaggio condotto da Emarsys e WBR Digital, i rivenditori hanno concordato in modo schiacciante che l’email marketing è responsabile di buona parte dei loro sforzi di generazione di lead. In particolare, l’81% ha dichiarato che l’e-mail è stata una forza importante nell’acquisizione dei clienti e l’80% ha affermato che è stato un fattore chiave nel fidelizzare i clienti.

Tutto ciò non sarebbe possibile, ovviamente, senza la volontà dei consumatori di rimanere in contatto con la posta elettronica.

Notifiche sui nuovi messaggi di email marketingOptinMonster ha riscontrato che il 99% delle persone controlla la posta elettronica ogni giorno. Ma indipendentemente dalla frequenza con cui i consumatori controllano la loro posta in arrivo, sembra che gli sforzi di email marketing non andranno sprecati come:

Chiaramente, l’email marketing è ricevuto positivamente da entrambe le parti.

Tuttavia, come qualsiasi altro tipo di marketing, è importante stare al passo con le tendenze in continua evoluzione. Mentre ci avviciniamo alla fine dell’anno, diamo un’occhiata alle otto tendenze dell’email marketing che dovresti conoscere per il 2020.

8 principali tendenze di email marketing

Senza ulteriori indugi, ecco otto tendenze di email marketing a cui prestare attenzione quest’anno:

  1. Contenuto interattivo
  2. Copia casuale
  3. Automazione
  4. Intelligenza artificiale
  5. Omnichannel
  6. Hyper-personalizzazione
  7. Privacy dei dati
  8. Ottimizzazione mobile

La cosa con le tendenze, ovviamente, è che è fondamentale pianificare in anticipo. Non serve molto a rendersi conto di una tendenza dopo si manifesta e poi salta a metà strada per apportare modifiche.

Iniziamo a imparare e implementarli ora!

1. Contenuto interattivo

I contenuti interattivi o dinamici riguardano davvero la rimozione dell’attrito dall’esperienza dell’utente mentre si crea un ulteriore livello di intrigo che ispira l’impegno.

Questo è qualcosa con cui gli sviluppatori web si divertono molto sui siti Web in questo momento, ma non è davvero qualcosa che è emerso tra le tendenze dell’email marketing fino a poco tempo fa.

Quando ci pensi, gli abbonati alle email non godono degli stessi lussi dei visitatori del tuo sito web. Per leggere contenuti, guardare video o acquistare prodotti, devono fare clic su un collegamento incorporato nell’e-mail in modo da poter visitare una pagina Web dal vivo e completare l’azione lì.

Nel 2020, quel passo in più andrà via come gli sviluppatori e gli esperti di marketing potranno fare aggiungere contenuti interattivi direttamente alle loro e-mail.

Ad esempio, possono incorporare:

  • Funzionalità di hover e rollover delle immagini
  • GIF
  • Lettori video HTML5
  • Quiz e sondaggi
  • Invio di recensioni di prodotti
  • Timer per il conto alla rovescia
  • Menu di hamburger
  • Barre di ricerca
  • Funzionalità Aggiungi al carrello o clic per acquistare

L’unica cosa da tenere a mente con i contenuti dinamici è che non tutti i provider di posta elettronica supporteranno questo tipo di interattività integrata, il che significa che è importante fornire opzioni alternative per gli abbonati che non avranno accesso.

2. Copia casuale

Dato che Twitter e i messaggi di testo diventano rapidamente modi più standard di comunicazione professionale, non sorprende che altre forme di comunicazione assumano i toni brevi e più conversazionali utilizzati anche su quelle piattaforme.

L’e-mail, in particolare, si presta bene a questa rivoluzione informale poiché questo tipo di contenuto dovrebbe essere visto come una conversazione tra te e il tuo pubblico – non solo un’altra opportunità per te di vendere, vendere, vendere.

Fai un altro passo avanti.

Un approccio più conversazionale significa anche che vedremo un maggiore utilizzo degli emoji nelle tendenze dell’email marketing.

Circa il 92% dei consumatori online riferisce usando gli emoji in qualche modo.

Appboy ha riferito che gli emoji fanno già un bel colpo nell’e-mail marketing, rilevando un aumento del 775% tra il 2015 e il 2016. Hanno anche sottolineato che le e-mail attivate (come promemoria sui carrelli abbandonati, messaggi di benvenuto, ecc.) usano ancora di più gli emoji, con un 7000% aumentare di anno in anno. Ciò è probabilmente dovuto agli esperti di marketing che desiderano ammorbidire ciò che altrimenti potrebbe essere interpretato come un messaggio freddo e automatizzato.

Icone di Emojis di tendenze di marketing e-mail

Nota dell’editore: I siti Web AzHost + Marketing e-commerce rende l’invio di e-mail del carrello abbandonate in un attimo. Dopo una rapida configurazione, verrà automaticamente inviata un’email agli acquirenti che se ne vanno prima di completare i loro acquisti.

3. Automazione

Parlando di email attivate dall’azione, ci sarà un aumento dell’automazione dell’email marketing nel 2020.

Mentre in alcune occasioni potresti voler scrivere un messaggio e-mail da zero o compilare un elenco personalizzato di contenuti da condividere con i follower, l’automazione tornerà utile al di fuori di quei tempi.

In sostanza, automatizzare le tue e-mail ti eviterà di dover compilare manualmente ogni singolo messaggio.

Inoltre, utilizzando software o plug-in di terze parti per gestire questo processo per tuo conto, sarai in grado di prendere decisioni più intelligenti su tali eventi trigger e sul tipo di messaggio che merita di essere inviato direttamente in risposta a essi.

Un altro aspetto dell’automazione è la segmentazione della tua lista e-mail. Segmentando i tuoi contatti, sarai in grado di inviare campagne e-mail che sono più rilevanti per loro. Ciò ha quindi il potenziale per aumentare le percentuali di clic e di apertura, il che porta a un elenco più coinvolgente.

Correlati: Email automation 101 – 5 passaggi per automatizzare l’email marketing

4. Intelligenza artificiale

Big data era una di quelle cose da cui solo l’impresa poteva trarre vantaggio.

Grazie ad un accesso più facile ed economico alle risorse di cloud computing, le aziende di tutte le dimensioni possono ora lavorare con set di dati di grandi dimensioni al fine di comprendere meglio cosa sta accadendo all’interno delle loro operazioni e prendere decisioni aziendali più intelligenti che contribuiscono a migliorare l’esperienza dell’utente.

Mentre ci dirigiamo verso il 2020, tuttavia, non si tratterà solo di ciò che possiamo imparare dai big data. Riguarderà ciò che permettiamo alle macchine di fare con quei dati.

L’automazione è solo il primo passo. Successivamente, vedremo ancora più decisioni strategiche e in tempo reale prese dalla tecnologia.

Krzysztof Jarecki di ExpertSender ha offerto un ottimo esempio di questo: “La maggior parte delle aziende ha una vasta libreria di contenuti, quindi vedremo una maggiore automazione della segmentazione e della corrispondenza dei clienti con i contenuti più appropriati per i loro obiettivi aziendali”.

In sostanza, l’intelligenza artificiale aprirà i big data e fornirà ai marketer e-mail informazioni ancora più dettagliate su come ogni messaggio dovrebbe essere realizzato e per chi.

Correlati: nuovo sondaggio riporta gli imprenditori statunitensi ottimisti sulla crescita e sulla tecnologia

5. Omnichannel

In precedenza, il marketing era visto come una strategia su più fronti (ad es. E-mail vs. contenuto vs. social media e così via). Quindi, abbiamo visto l’ascesa del marketing multicanale in cui tutte le piattaforme e i punti di contatto – virtuali o nel mondo reale – hanno dovuto lavorare senza problemi insieme.

L’esperienza omnicanale continuerà a dominare fino al 2020 e questo avrà un impatto significativo sulle tendenze dell’email marketing.

Lo ha detto Pawel Sala di FreshMail Selezione del fornitore di posta elettronica, “Potendo utilizzare ed elaborare sia i dati delle piattaforme di email marketing sia i dati esternalizzati da app e servizi integrati, la comunicazione via email sarà[come] altamente personalizzato e pertinente. ”

I miglioramenti della personalizzazione e della pertinenza non sono gli unici vantaggi dell’integrazione di tutte le piattaforme di marketing insieme. L’email servirà come colla che tiene insieme tutte le esperienze con il tuo marchio.

  • Qualcuno acquista qualcosa in negozio? Ricevono un’e-mail di follow-up con la loro ricevuta.
  • Qualcuno chiama il servizio clienti per richiedere un ordine? Ricevono un sondaggio per garantire che l’esperienza sia stata positiva.
  • Qualcuno ha ritwittato uno dei tuoi articoli? Ricevono un’e-mail con un collegamento a un white paper scaricabile su un argomento correlato.

L’obiettivo del marketing omnicanale è quello di creare un’esperienza più fluida. Indipendentemente da dove vadano i tuoi clienti, avrai costantemente modo di interagire con loro e mantenere una presenza affidabile.

6. Iper-personalizzazione

Ho accennato in precedenza che l’automazione continuerà ad essere in aumento per tutto il 2020. Ma con l’automazione corri il rischio che il tuo messaggio diventi robotico e freddo. In tal caso, allontanerai i tuoi iscritti e questi non leggeranno i tuoi messaggi. È qui che entra in gioco la personalizzazione.

Il modo più semplice per aggiungere personalizzazione al tuo marketing via email è utilizzare il nome del tuo abbonato, sia nelle e-mail che nelle righe dell’oggetto.

Oltre a usare i loro nomi, puoi anche usare altre informazioni che hai su di loro. Ad esempio, sorprenderli con uno sconto per il loro compleanno o creare un elenco di prodotti consigliati in base ai loro acquisti precedenti.

7. Privacy dei dati

Il GDPR è entrato in vigore nel 2018, ma non è l’unica ragione per cui la privacy dei dati continua ad essere importante nel 2019 e oltre. A causa di numerosi scandali di pirateria informatica, violazioni della sicurezza e uso improprio dei dati, le aziende devono rimanere vigili e attuare protocolli e politiche di sicurezza che proteggeranno i loro dati degli abbonati.

Catturare il consenso esplicito è il primo passo per assicurarsi che tu stia rispettando la privacy del tuo abbonato.

Siate trasparenti sui vostri moduli di partecipazione e assicuratevi che diano chiaramente esattamente a cosa si stanno iscrivendo gli abbonati.

Le tue campagne e-mail devono fornire ai tuoi abbonati un modo semplice per annullare l’iscrizione a mailing future. Oltre a ciò, la tua azienda deve rendere facile per i tuoi clienti e clienti richiedere l’accesso ai loro dati per la revisione e la cancellazione.

8. Ottimizzazione mobile

Secondo statistica, almeno il 50% delle email viene aperto su dispositivi mobili. Ciò indica che il futuro dell’email marketing si sta spostando verso il mobile.

Se vuoi assicurarti che i tuoi abbonati rimangano coinvolti con il tuo marchio e la tua attività, fai del tuo meglio per ottimizzare le tue campagne per dispositivi mobili.

Inoltre, solo negli ultimi due anni, tassi di conversione mobili erano equivalenti ai tassi di conversione del desktop. Ciò significa che l’email marketing ottimizzato per i dispositivi mobili ora ha più potenziale per convertire i tuoi abbonati in clienti e clienti paganti.

Ecco perché vale la pena dedicare un po ‘di tempo a migliorare l’esperienza dell’utente mobile e a fornire campagne e-mail che possono essere facilmente recuperate e lette sui dispositivi mobili.

Il futuro dell’email marketing

Sebbene le tendenze dell’email marketing del 2020 non si discostino troppo da come apparivano le cose l’anno scorso, noterai che c’è una crescente dipendenza dall’automazione, dall’integrazione e dall’intelligenza artificiale.

Per servire meglio il tuo pubblico, dovrai fornire loro contenuti di valore, pertinenti, personalizzati e, soprattutto, ottimizzati per i dispositivi mobili, e queste otto tendenze di marketing via email ti permetteranno di farlo.

Tenendo presente queste tendenze di email marketing, sarai in grado di costruire una relazione migliore con il tuo pubblico, coinvolgerli e guidarli verso azioni.

Nota dell’editore: Se stai cercando una piattaforma di email marketing affidabile, AzHost Email Marketing può aiutarti. Puoi creare una campagna e-mail coinvolgente con immagini di modelli prontamente disponibili e persino personalizzare le e-mail dei clienti con sconti per il compleanno e altre offerte speciali.

CERTIFICATI SSL

SSL
Rendi il tuo sito più sicuro con il certificato SSL

SICUREZZA WEB

Sicurezza Sito Web
Mantieni il tuo sito privo di malware e i tuoi visitatori al sicuro.