Fai crescere il tuo business online.

Guida per l’email marketing per principianti per le piccole imprese

Connettiti con la tua folla

Dal momento che stai leggendo questa guida all’email marketing, probabilmente è sicuro supporre di vedere già un valore nell’email marketing per la tua attività. Ne approfitterò comunque per menzionare alcuni punti salienti dell’email e del perché marketing e email vanno bene insieme.

Quasi la metà di tutte le persone in tutto il mondo usano la posta elettronica. Sono circa 3,9 miliardi di persone (di cui circa 233 milioni negli Stati Uniti), secondo Statistiche 2019. Si stima che il numero di utenti di posta elettronica in tutto il mondo raggiungerà i 4,3 miliardi entro il 2023. Sì, la posta elettronica è popolare.

L’email marketing è un modo vivace e potente per connettersi con le persone.

La posta elettronica fa parte della nostra vita. Una parte molto grande. E se gestisci un’azienda, l’email marketing può svolgere un ruolo vitale per il tuo successo. Infatti, 59% dei consumatori affermano che l’email marketing influenza la loro decisione di acquisto.

Pronto a prendere parte a quell’azione? Buona.

Guida all’email marketing: informazioni di base

Ecco cosa tratteremo in questa guida di email marketing entry-level:

  • Elenchi di contatti.
    • Suggerimenti per la creazione di un elenco di contatti.
    • Elenco contatti e consegna.
  • Contenuto e-mail.
    • Argomenti di email marketing.
    • Lunghezza dell’email.
    • Chiamare all’azione.
    • Email di correzione.
  • Progettazione e-mail.
    • Immagine banner.
    • Combinazione di colori.
    • Tipografia.
    • Immagini.
  • Invio e consegna.
    • Righe dell’oggetto.
    • Personalizzazione.
    • Identità del mittente.
  • Analisi e-mail.
    • Visualizzazioni.
    • Clic.
    • Unsubscribes.
    • Elenco di manutenzione.
  • Avvolgendo.

Iniziamo.

Elenchi di contatti

L'uomo allo scrittorio su Smartphone illustra la lista dei contatti del email

Fin dall’inizio, leviamo un po ‘di terminologia.

Ne sentirai spesso parlare opt-in e basata su autorizzazioni marketing via email. Entrambi questi termini indicano che i tuoi abbonati ti hanno dato il permesso di inviarli via email. E questo è importante.

Con l’implementazione del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), seguire le regole relative alla privacy dei dati dei tuoi iscritti e-mail non è mai stato più critico.

L’autorizzazione può venire in vari modi, incluso essere un cliente attivo o compilare un modulo sul tuo sito web.

La cosa fondamentale è che ti hanno dato specificamente, non un’altra società, il permesso di inviare loro tipi specifici di e-mail.

Con le mailing list, ingrandire non è meglio. In effetti, ci sono vantaggi nel “pulire” il tuo elenco di frequente. Da un punto di vista monetario, ti risparmierai alcune spese.

Se il 30% della tua lista non risponde completamente, perché pagarla? Ma c’è un motivo più convincente per mantenere sano il tuo elenco: la consegna!

Correlati: guida per principianti all’avvio di un elenco email

8 suggerimenti per la creazione di un elenco di contatti

Nessuna guida di marketing via e-mail sarebbe completa con alcuni consigli per la creazione di un elenco di contatti (aka abbonati).

  1. Scrivi un forte invito all’azione sul modulo di iscrizione o nelle vicinanze. Spiega esattamente perché dovrebbero iscriversi. Forse apprezzeranno le offerte speciali, i contenuti esclusivi o un preventivo del giorno. Cosa c’è dentro per loro?
  2. Crea un quiz online pertinente. Con una piattaforma di hosting dei quiz, puoi scambiare i risultati dei quiz con l’indirizzo email del partecipante al quiz. E chi lo sa – potrebbe diventare virale!
  3. Ospita una conferenza virtuale. Intervista ai leader del tuo settore e commercializza la serie di interviste registrate come conferenza virtuale. Chiedi ai “partecipanti” di iscriversi alla tua lista e-mail per ottenere l’accesso al contenuto.
  4. Condividi il tuo modulo di iscrizione nei tuoi contenuti. Sì, proprio nel mezzo di un post sul blog! Quando fai un punto particolarmente forte, seguilo con un plug-in per newsletter: “Per ricevere altre idee come questa nella tua casella di posta, iscriviti alla mia lista e-mail”. Includi un link al modulo di iscrizione.
  5. Offri di dare ai nuovi abbonati qualcosa di speciale per il loro compleanno. Che si tratti di un coupon, di un omaggio o di uno shopping sui social media, alla maggior parte delle persone piace quando altre persone e marchi riconoscono il loro grande giorno.
  6. Crea un corso gratuito via e-mail. Scegli i tuoi contenuti migliori e organizzali in una serie di autorisponditori. Crea un modulo di iscrizione speciale per il corso e diffondi la parola.
  7. Ospita un concorso sui social media. Offri un premio degno di nota e dì alle persone che possono assicurarsi un abbonamento iscrivendosi alla tua favolosa newsletter.
  8. Offri uno sconto per i nuovi abbonati. Fai sapere alla gente che non appena si iscrivono riceveranno un codice promozionale o un coupon pronto per la stampa. Imposta un autorisponditore per offrire lo sconto.

Correlati: migliori costruttori di moduli per la raccolta di informazioni di contatto

Elenco contatti e consegna

La consegna è influenzata più dalla salute dell’elenco che da qualsiasi altra cosa.

Se i tuoi destinatari non hanno idea di chi sei, contrassegneranno le tue email come spam.

Se il tuo elenco contiene “trappole di spam” o vecchi indirizzi email di account che non sono stati registrati negli anni, i fornitori di servizi Internet (ISP) come Gmail prestano attenzione a questo. Iniziano ad assumere il peggio e potrebbero persino iniziare a inviare le e-mail nella cartella spam.

Cestino rappresentano e-mail spam

Moduli di iscrizione

Il modo più comune per espandere il tuo elenco (in modo sano) è aggiungere un modulo di iscrizione al tuo sito web.

Mentre puoi aggiungere un modulo di iscrizione via email ovunque, ti consiglio di posizionarlo in un punto ovvio sulla home page del tuo sito web.

Puoi anche condividere l’URL del tuo modulo di iscrizione ovunque tu voglia, anche sui social media.

Correlati: Come creare un modulo di contatto in AzHost GoCentral

Se interagisci con le persone di persona, tieni a portata di mano un foglio di iscrizione e chiedi a visitatori e clienti di fornirti i loro indirizzi email e altre informazioni.

Quali informazioni raccogliere

Molte persone raccolgono informazioni oltre l’indirizzo e-mail, come nome, città, stato e altro. A seconda del tipo di attività che gestisci, queste informazioni potrebbero essere o non essere pertinenti.

Considera i tuoi obiettivi di email marketing.

GoDaddy Website Builder Mostra il pulsante del modulo di contatto per impostazione predefinitaSarà importante poter ordinare i tuoi contatti per stato o codice postale? Una band in tour potrebbe averne bisogno, ma un business basato sul web potrebbe non esserlo. Vuoi inviare un’e-mail automatica ai clienti per i loro compleanni?

Se non sei sicuro di aver bisogno di molte informazioni, probabilmente non lo fai.

E un semplice modulo di iscrizione potrebbe sembrare meno scoraggiante per i potenziali abbonati.

Nota dell’editore: Email Marketing include un modulo di iscrizione per il sito Web o la pagina Facebook della tua azienda. Inoltre, questo strumento di email marketing elegante ma facile da usare si integra perfettamente con il nostro Website Builder e Managed WordPress Hosting.

Torna in cima

Contenuto e-mail

Ecco la vera ragione per cui stai inviando un’e-mail: vuoi connetterti con i tuoi clienti e fan.

Vuoi fornire valore, tenerli informati e dare loro un po ‘di divertimento nella loro frenetica giornata.

Vuoi anche che leggano il tuo prossimo, condividerlo con gli amici e rimanere clienti fedeli. Non perdere di vista questo.

E come lo fai?

Argomenti di email marketing

La preparazione del caffè illustra l'idea del contenuto di marketing e-mailInizia sedendoti e chiedendoti: “Cosa non vedo l’ora di ricevere nella mia casella di posta? Cosa posso condividere che i miei clienti potrebbero non sapere? Se fossi il mio cliente, cosa troverei interessante? ”

Queste potrebbero essere storie personali su un prodotto, l’ispirazione dello chef dietro un nuovo piatto o notizie sul settore in cui ti trovi.

Se stai informando, sei già interessante. Se sei interessante, non ti sembrerà una pubblicità.

Supponiamo che la tua azienda venda chicchi di caffè tostati di piccole dimensioni. Un’e-mail settimanale che evidenzia vari modi per preparare il caffè, dalla spremitura a freddo alle caffettiere (la mia preferita!), Sarebbe perfetta. Parla di tecniche di torrefazione o perché la principale poobah del caffè ha creato una miscela di fagioli di Sumatra tostati scuri e Arabica tostata media o … hai capito. Come appassionato bevitore di caffè, lo troverei affascinante e sarei ispirato a provare quelle tecniche o nuove miscele.

Correlati: idee per newsletter via email che puoi usare in questo momento

Lunghezza dell’email

Sono un fan di essere conciso. Mi piace essere in grado di scansionare rapidamente un’e-mail e “ottenerla”.

Se hai molto da dire su un argomento specifico, considera l’hosting dell’intero articolo sul tuo sito Web o blog e il collegamento ad esso dalla tua e-mail. Questo è uno degli obiettivi dell’email marketing: indirizzare più traffico verso il tuo sito.

Se i tuoi lettori hanno bisogno di 10 minuti per ricevere la tua email, probabilmente è troppo lungo.

Se stai inviando una newsletter con un sacco di informazioni preziose, prendi in considerazione l’organizzazione in sezioni e includendo un sommario cliccabile. Questo viene talvolta chiamato creazione di “ancore nominate”. Ecco come farlo.

Chiamare all’azione

Un invito all’azione (noto anche come CTA) è un appello per i tuoi lettori – una richiesta che facciano qualcosa in particolare.

Una buona e-mail di marketing si basa su un invito all’azione principale, sia che si tratti di fare clic su un articolo, acquistare un nuovo prodotto o controllare il calendario degli eventi.

Dopo aver determinato il tuo invito all’azione principale, chiarisci cosa vuoi che facciano i tuoi lettori. Durante la progettazione della tua e-mail:

  • Mantieni il tuo layout semplice e pulito.
  • Non perdere altro tempo: raggiungi rapidamente il punto.
  • Posiziona il tuo invito all’azione principale (con link) verso l’alto.

Se la tua email richiede ai lettori di scorrere fino alla fine, potresti voler ripetere il tuo CTA verso il basso.

Correlati: 8 costosi errori di invito all’azione che stai commettendo sul tuo sito web

Email di correzione

In poche parole, la buona scrittura conta. Non distrarre i tuoi lettori con errori di battitura o esaurirli con troppi punti esclamativi. Prima di premere “invia”, segui questi tre consigli:

  • Divieto di passività dalla tua scrittura.
  • Taglia la lanugine.
  • Frase le cose in un modo più interessante.

E fai in modo che un amico con gli occhi d’aquila rileggi la tua e-mail: vale la pena fare un passo in più per catturare frasi scorrette e scarsa grammatica.

Correlati: 5 strumenti per migliorare le tue abilità comunicative scritte

Le modifiche su carta illustrano le e-mail di correzione

Torna in cima

Progettazione e-mail

I principali blog e pubblicazioni di solito hanno un titolo principale, un’intestazione di articolo, forse un teaser (lo chiamo sottotitolo) e quindi del testo. Oh, e un’immagine. Funziona benissimo anche per le e-mail. Abbastanza pulito e facile da leggere, giusto?

Anche se le doppie colonne potrebbero sembrare attraenti perché hai visto email con quel formato, è un formato “rumoroso” che distrae dal tuo messaggio. Keep it simple!

Mantieni la formattazione e-mail ordinata per focalizzare i lettori sul messaggio grafico con la casella di posta

Il banner è un logo o un’immagine che si trova nella parte superiore della tua e-mail. Quasi ogni sito web che visiterai ha qualcosa di simile.

L’immagine del banner è il primo passo per il branding della tua email e, dato che fa la prima impressione, è di vitale importanza!

Per creare un’immagine banner, avrai bisogno di un’applicazione per la modifica delle immagini (online o desktop) o di un amico con capacità di progettazione. Se sei un tipo fai-da-te, ecco alcune risorse per aiutarti a iniziare con la modifica delle immagini:

  • 5 trucchi Photoshop da non perdere per i principianti
  • 10 migliori pratiche per l’editing delle immagini
  • Come utilizzare Canva per creare immagini con marchio in meno di un’ora

Importa il tuo logo in un’applicazione di modifica delle immagini ed esegui ritagli e ridimensionamenti necessari. Non esagerare con un design elaborato: il nome della tua azienda è in genere sufficiente.

Correlati: Come progettare un logo in 12 passaggi – Una guida fai-da-te

Alcuni dei banner email più belli ed efficaci sono solo immagini.

Per i negozi fisici, prova a utilizzare una fotografia del tuo negozio con il nome acquisito nella cornice. Il punto è che hai un’immagine banner! È il tuo marchio. Anche se è semplicemente il nome della tua attività in stampatello, va bene. È facile cambiare in seguito.

Nota dell’editore: Hai bisogno di qualcun altro per creare un logo di alta qualità per la tua attività, senza rompere la banca? Guarda il servizio di progettazione logo di AzHost.

Combinazione di colori

Il colore può impostare l’atmosfera delle tue e-mail, sia che tu stia cercando un effetto calmante con grigi e blu sfumati o “tempo di festa” con neon e nero.

Una combinazione di colori elegante e ben congegnata collega tutto e svolge un ruolo nell’enfatizzare informazioni e collegamenti importanti.

Le matite colorate primo piano rappresentano le combinazioni colori del emailCi sono molti schemi di colori già pronti là fuori, ma mi piace crearne uno mio. In AzHost Email Marketing, puoi creare un tema personalizzato (aka modello) con i tuoi colori e caratteri preferiti.

Prendi idee, ispirazione e indicazioni dal tuo sito Web e dalla tua immagine banner.

Ecco dove è utile uno strumento di selezione del colore. Il selettore di colori – come questo – ti darà il colore esatto, di solito sotto forma di un codice colore esadecimale.

Il codice “hex” è un codice di sei caratteri composto da numeri e lettere.

Quindi, se passi il selettore colore su un colore nel tuo banner, otterrai il codice esadecimale. Quindi puoi utilizzare lo stesso colore nel tuo tema e-mail personalizzato.

Correlati: Come scegliere i colori del marchio e usarli sul tuo sito web

Suggerimenti per creare una combinazione di colori eccezionale

Ecco alcuni suggerimenti per creare una combinazione di colori per e-mail convincenti:

  1. Trova il tuo colore più audace. Potrebbe essere un rosso brillante, un blu scuro o un verde che risalta. Di solito è un colore accattivante nel tuo banner o sul tuo sito web. Usalo per i titoli delle sezioni e i collegamenti.
  2. Mantienilo leggibile. Mantieni il colore di sfondo interno dietro il testo bianco o qualcosa di leggero. Il testo scuro su sfondo bianco è molto facile da leggere.
  3. Imposta uno sfondo esterno neutro. Trasforma il tuo sfondo esterno in grigio chiaro o qualcosa di simile. Ciò consente ai tuoi contenuti di essere al centro dell’attenzione e aiuta a renderli pop.
  4. Usa un forte bordo scuro. Ciò evidenzia lo spazio su cui desideri che i tuoi lettori si concentrino e può aiutarti a far fluttuare i tuoi contenuti sopra le aree esterne.
  5. Sperimenta con i colori delle intestazioni. Non puoi sbagliare con il semplice qui. Tendo a rendere i miei titoli un carbone scuro e il sottotitolo un grigio medio (ma chiaramente scuro). Questi colori funzionano con quasi tutti i temi.
  6. Tienilo in comune. Il testo del paragrafo dovrebbe essere di una tonalità di grigio molto scura. Molti designer affermano che il nero è il colore del carattere più leggibile e suggerisco di utilizzare i codici colore # 222222 o # 444444.

Correlati: Come scegliere i colori del marchio e usarli sul tuo sito web

Tipografia

Anche i caratteri contano.

I tuoi lettori noteranno la differenza tra Helvetica e Comic Sans. Più sottilmente, c’è una differenza di umore tra Georgia e Optima. Anche se potrebbe non essere ovvio come una combinazione di colori stonanti, usare caratteri non corrispondenti (o di dimensioni strane) è un po ‘come indossare calzini rosa con uno smoking.

In caso di dubbio, mantenerlo semplice. L’obiettivo è rendere le tue e-mail il più facili da leggere possibile.

Correlati: nozioni di base sulla tipografia dei siti Web per le attività online

immagini

Il fotografo rappresenta l'utilizzo delle immagini per l'email marketing

Ci sono molti ottimi motivi per includere immagini nelle e-mail. I negozi online possono includere miniature dei loro nuovi fantastici prodotti. Le bande possono includere foto del loro ultimo spettacolo. I ristoranti possono sfoggiare le loro creazioni stagionali.

Le immagini possono essere molto divertenti e coinvolgenti.

Per fortuna, raramente ci sono motivi per assumere un designer o pagare per le immagini. Quasi tutto ciò di cui hai bisogno può essere trovato sul tuo sito Web, sulla tua fotocamera o sui siti di foto stock gratuiti.

Alcuni consigli per l’uso delle immagini nelle e-mail:

  1. Non usare troppe immagini. Siate moderati e di buon gusto (qualunque cosa significhi per voi).
  2. Assicurati che le tue immagini siano complementari i tuoi contenuti e non distrarti da essi.
  3. Formatta le tue immagini. In AzHost Email Marketing, le immagini dei banner sono sempre alla massima larghezza della tua e-mail: 590 pixel. Puoi ridimensionare altre immagini da 79 a 554 pixel in larghezza, senza limiti di altezza.
  4. Evita di utilizzare immagini di dimensioni superiori a 1 MB. La dimensione del file ideale è inferiore a 150 KB. Minore è la dimensione del file, più veloce sarà il download dell’immagine.
    E questo è tutto per la parte per lo più creativa di questa guida all’email marketing!

Ora parliamo di …

Torna in cima

Invio e consegna

Ovviamente, non vuoi fare lo sforzo di creare email belle, utili e coinvolgenti che nessuno aprirà! È qui che entrano in gioco le linee tematiche, la personalizzazione e l’ID mittente.

Righe dell’oggetto

Non preoccuparti del giorno o dell’ora ideali per inviare le tue email: questo ti farà impazzire.

Per fare in modo che più persone aprano le tue e-mail, concentrati sulle righe dell’oggetto.

Mentre non esiste una linea tematica perfetta, alcuni sono sicuramente più potenti di altri.

Una riga dell’oggetto convincente può essere costruita solo su solide basi di contenuto, quindi assicurati che la tua e-mail offra valore.

Se vuoi aumentare i tassi di apertura, scrivi contenuti che ispirino grandi temi. Ecco alcuni consigli:

  1. Essere onesti. “Esilarante video di gatti dentro!” non è un buon oggetto se la tua e-mail non contiene un video gatto.
  2. Sii breve. Limitati a 10 parole. Non accadrà nulla di brutto se la riga dell’oggetto è di 11 parole, ma in generale, la concisione è migliore.
  3. Sii descrittivo. Se la tua e-mail riguarda le ultime novità della politica internazionale, scegli qualcosa del tipo “Corea del Nord ancora una volta e relazioni tra Stati Uniti e Cina”. In poche parole, cattura di cosa tratta l’email e i tuoi lettori sapranno che ci sono cose buone dentro!
  4. Essere divertente. Se del caso, le linee tematiche umoristiche possono guidare più aperture, ma è una linea sottile. Sii divertente solo se puoi anche seguire le altre regole.
  5. Evita tutte le maiuscole! A nessuno piace essere urlato e potrebbe persino innescare filtri antispam.
  6. Evitare punteggiatura eccessiva. Una virgola o un punto vanno bene, ma in realtà non sono necessari cinque punti esclamativi.
  7. Crea un senso di urgenza. L’uso di frasi come “mancano solo tre giorni” potrebbe aumentare i tassi di apertura.
  8. Concentrati sulle prime parole. Quando un lettore visualizza l’anteprima della posta elettronica nella posta in arrivo, potrebbe vedere solo le prime parole. Falli contare.
  9. Identificati. L’uso del nome commerciale o del nome del prodotto potrebbe aumentare i tassi di apertura.
  10. Fai le tue ricerche. Prova a utilizzare lo strumento Google Trends per identificare alcune parole chiave efficaci. Sebbene lo strumento sia per la SEO, può dirti in quali termini le persone cercano su Google e, quindi, a cosa sono interessate.
  11. Sii fedele allo scopo di una riga dell’oggetto. Lo scopo è un’anteprima dell’e-mail: una manciata di parole che catturano l’essenza dell’oggetto.

Ho sempre trovato il feedback estremamente costruttivo e con le linee tematiche, ottenere una prospettiva esterna è vitale. Chiedi ai tuoi amici e colleghi cosa pensano che la linea tematica debba essere o chiedi loro di modificare le linee tematiche.

Meglio ancora, escogita alcune opzioni e chiedi loro di inventarne qualcuna. Quindi decidere quale è la migliore. Ciò si traduce spesso in un soggetto davvero efficace.

Correlati: perché le righe dell’oggetto dell’e-mail sono il micro-contenuto finale

Personalizzazione

In media, vengono eseguiti messaggi di posta elettronica personalizzati tre volte meglio rispetto alle loro controparti generiche “blast and batch”. Questo ha senso, vero?

Usa il nome del tuo cliente, inviagli e-mail attivate da determinati eventi (come il loro compleanno) e soddisfa i loro interessi. I tuoi clienti apprezzeranno l’attenzione speciale.

Ecco come utilizzare i tag di personalizzazione con l’email marketing di AzHost.

Correlati: come utilizzare la personalizzazione per aumentare le vendite

identità del mittente

Prima di inviare la tua email, considera il nome che apparirà nelle caselle di posta dei tuoi lettori. Da chi viene questa email? Viene da te!

Come destinatario, probabilmente ti piace ricevere e-mail da un vero indirizzo e-mail, non da noreply@faceless.com. Vedi la differenza?

Puoi rispondere a una persona o un’azienda, ma non inizierai mai una conversazione con un computer.

Se gestisci una piccola impresa, è davvero bello inviare le tue email ai tuoi lettori da “te”. In questo modo creerai connessioni. Consiglio anche di evitare indirizzi come newsletter @ o news @. Sono più carini di un indirizzo di non risposta ma sono ancora un po ‘rigidi.

Correlati: mostra loro che li conosci con l’email marketing personalizzato

Ora arriviamo al nome che userai.

L’invio come nome completo (ad es. Dean Levitt) potrebbe essere una conclusione logica ma non tutti i tuoi clienti conoscono il tuo nome completo. Quando ho inviato newsletter dalla mia precedente azienda, ho usato: Mad Mimi o Dean – Mad Mimi. Entrambi hanno chiarito che sono una persona reale e rappresento un’azienda specifica.

Torna in cima

Analisi e-mail

Nessuna guida all’e-mail marketing sarebbe completa senza una sezione sull’analisi dell’email. Perché? Le statistiche contano! Sono ciò che usi per misurare e migliorare gli sforzi di email marketing della tua piccola impresa.

L’email marketing riguarda la connessione con lettori e clienti. Le statistiche sono un modo per affermare che viene stabilita la connessione.

È divertente guardare l’aggiornamento delle statistiche dopo un invio, ma se ti siedi lì ossessionato dal fatto che altre tre persone apriranno l’email stasera, le statistiche dell’email diventeranno molto meno divertenti. E così sarà l’email marketing.

Le statistiche possono aiutarti a saperne di più sui tuoi clienti e fan.

Sapere è potere. Se un determinato tema o argomento ottiene costantemente statistiche considerevolmente elevate, saprai creare contenuti simili in futuro.
Le statistiche sono qualcosa da apprezzare! È meraviglioso sapere che il 20% delle persone che hai inviato via email ieri ha letto i tuoi pensieri e alcuni addirittura cliccato e acquistato alcune cose. Le statistiche possono essere utili o fuorvianti, quindi è fondamentale comprendere le basi.

Le statistiche dell’email sono quasi universalmente suddivise in:

  • Visualizzazioni (o “aperte”)
  • Clic (o “impegnati”)
  • unsubscribes

Nota dell’editore: AzHost Email Marketing include report che mostrano quali email vengono aperte, cliccate e condivise. Puoi anche aggiungere facilmente Google Analytics al tuo account per vedere per quanto tempo gli abbonati e-mail sono rimasti sul tuo sito web dopo aver fatto clic, cosa hanno cliccato, quali pagine hanno letto e da dove sono andati.

Visualizzazioni

La tavoletta di visualizzazione uomo rappresenta l'utilizzo dell'analisi e-mail per tenere traccia delle viste

Quante persone hanno aperto la tua email?

Quando un lettore vede la tua email nella sua casella di posta e fa clic su di essa, c’è ancora un altro passo prima che venga conteggiata come una vista. Le immagini devono essere caricate.

Tuttavia, molti client di posta elettronica come Gmail e Yahoo non caricano immediatamente le immagini a meno che il mittente non si trovi nella rubrica del lettore o sia contrassegnato come attendibile.

I tassi di apertura dipendono da molteplici fattori, tra cui le pratiche di raccolta, l’età dell’elenco, la frequenza di invio, l’industria, le linee tematiche e il rapporto con i lettori.

Le percentuali di visualizzazione medie per l’invio in blocco sono dal 10% al 25%. Quindi, se solo un quarto dei tuoi contatti apre la tua e-mail, non ti preoccupare, stai andando bene! Se meno del 10% legge la tua email, è il momento di apportare alcune modifiche.

clic

Quante persone hanno cliccato su un link nella tua email?

Le percentuali di clic tendono ad essere leggermente inferiori rispetto alle visualizzazioni.

Molti mittenti considerano i clic come la statistica più importante, ma trovo che le aperture siano più indicative del fatto che tu stia raggiungendo i tuoi lettori e quanto siano coinvolti con il tuo marchio in generale.

Tuttavia, le percentuali di clic possono riflettere se stai utilizzando i link in modo efficace.

Se è facile fare clic, lo faranno le persone. Per consentire ai lettori di visitare facilmente il tuo sito, fai clic su tutte le tue immagini (incluso il banner) e posiziona più collegamenti di testo nei tuoi contenuti.

unsubscribes

Quante persone hanno rinunciato?

A volte le persone non vogliono più ricevere le tue email. Annullare la sottoscrizione non significa che ti odiano o che non sono più clienti, semplicemente non vogliono ricevere email da te in questo momento.

Tuttavia, è tempo di iniziare a preoccuparsi se più dell’1% del tuo elenco annulla l’iscrizione ogni volta. E se la tua percentuale di annullamento dell’iscrizione è costantemente superiore allo 0,5%, consulta l’elenco e i contenuti.

Le cancellazioni non dovrebbero essere una tendenza evidente.

Se rispetti i tuoi lettori e stai aggiungendo valore alla loro giornata con le tue e-mail, non vedrai molti annullamenti.

Elenco di manutenzione

È possibile utilizzare le statistiche e-mail per mantenere aggiornato l’elenco. Dopo più di circa 15 invii (o sei mesi), vedrai che molto più del 25% dei tuoi lettori ha visualizzato almeno un’email. Le visualizzazioni si sommano, di solito a un numero elevato e gradevole.

Questi sono i tuoi fan – fai sapere loro che ami e apprezza la loro lealtà!

Al contrario, qualcuno che non ha mai visto un’email in sei mesi probabilmente non sarà interessato nemmeno alla prossima email. Isolarli dal tuo elenco principale e inviare loro un’e-mail speciale chiedendo loro di riaccedere, ricordando loro perché si sono iscritti in primo luogo.

Se il problema persiste, rimuovi questi indirizzi email dal tuo elenco. Probabilmente risparmierai denaro e manterrai il tuo elenco in salute e aggiornato.

Anche se non riesci a raggiungere tutti ogni volta, con l’invio coerente, raggiungerai la maggior parte del tuo pubblico (e aumenterai il tuo pubblico). Sii paziente e sii positivo!

Correlati: perché l’eliminazione degli abbonati e-mail può migliorare le tue attività di marketing

Torna in cima

Avvolgendo

Ecco fatto: le basi dell’email marketing per la tua piccola impresa! Per riassumere:

  1. Inizia a creare un elenco di contatti. Ricorda di prestare molta attenzione ai dettagli di attivazione dell’abbonato. Quando si raccolgono informazioni sugli abbonati sul modulo di iscrizione, less is more.
  2. Crea contenuti coinvolgenti. Offri argomenti che interesseranno il tuo pubblico target, includendo sempre un forte invito all’azione. Mantieni il contenuto della tua newsletter breve e scattante e rimanda a maggiori informazioni sul tuo sito Web o blog. E non dimenticare il correttore di bozze!
  3. Usa un design adatto al tuo marchio. Includi un’immagine accattivante del banner e limita il numero di caratteri.
  4. Per aumentare le percentuali di apertura e i click-through, scrivere linee tematiche convincenti, personalizza le tue e-mail, e firmali con il tuo nome.
  5. Traccia e misura le metriche di email marketing come visualizzazioni, clic e annullamenti dell’iscrizione per continuare a imparare e migliorare i tuoi sforzi. Pulisci regolarmente la tua lista e-mail.

Seguire questi cinque passaggi principali ti consentirà di promuovere in modo efficace la tua attività commerciale tramite e-mail. In bocca al lupo!

.

CERTIFICATI SSL

SSL
Rendi il tuo sito più sicuro con il certificato SSL

SICUREZZA WEB

Sicurezza Sito Web
Mantieni il tuo sito privo di malware e i tuoi visitatori al sicuro.