Fai crescere il tuo business online.

Cos’è l’accessibilità dei siti web e come garantirla

Permetti a tutti di accedere al tuo sito

Accessibilità siti web: di che cosa si tratta?

Anche se può essere scoraggiante il fatto che non tutti godano dei benefici della rete, c’è molto che puoi fare per rendere il tuo sito accessibile a un numero maggiore di persone tra cui:

  • Persone ipovedenti.
  • Persone sorde.
  • Persone che non possono usare il mouse.
  • Persone che utilizzano strumenti di assistenza speciali per accedere al Web.
  • Persone che sono daltoniche o inclini a convulsioni causate da immagini lampeggianti.
  • Persone con larghezza di banda limitata che non possono visualizzare le immagini.

Oltre all’imperativo morale di aiutare i nostri simili, ci sono ragioni legali per occuparsi dell’accessibilità nel tuo sito.
Dunque, ci sono motivi legali per dare anche il tuo sito Web in una forma accessibile.
L’accessibilità del Web si basa sull’eliminazione delle barriere che impediscono ai visitatori di interagire con i tuoi contenuti.

Puoi ottenere questo risultato seguendo le linee guida definite durante la codifica del tuo sito. In molti casi, alcuni caratteri o parole di codice nei posti giusti bastano a risolvere il problema. In altre situazioni, il lavoro può essere più impegnativo, ma vale comunque la pena.

Sia che le tue ragioni siano morali, etiche o legali, imparare a rendere la rete più accessibile dovrebbe essere sicuramente un punto importante nella tua agenda.

Linee guida per l’accessibilità dei siti web

Le Linee guida sull’accessibilità dei contenuti Web (WCAG) (qui puoi trovare la loro traduzione in italiano) sono state pubblicate dalla Web Accessibility Initiative, facente parte del World Wide Web Consortium.

Non si tratta di leggi o regolamenti, ma semplicemente di linee guida volontarie per rendere il tuo sito web accessibile per tutti, senza mettere da parte le persone con disabilità.

Le linee guida WCAG (attualmente nella versione 2.1) sono organizzate in un elenco. Non lasciarti sopraffare da tutte le informazioni presenti su quella pagina. Quel documento rappresenta uno sforzo completo per definire gli standard di accessibilità, e non è necessario soddisfarli tutti per rendere il tuo sito accessibile alla maggior parte delle persone. In effetti, gli elementi della checklist sono classificati come A, AA o AAA. Le aziende possono puntare alla conformità a livello A (più basso), AA (livello medio) o AAA (massimo).
AA è il livello target per molte aziende.
AAA è in genere riservato a speciali software dedicati.

Le linee guida sono organizzate attorno a quattro principi:

Percepibilità

Gli utenti devono poter percepire le informazioni e i componenti dell’interfaccia utente. Ciò include standard come la fornitura di alternative testuali per contenuti non testuali.

Operabilità

I componenti dell’interfaccia utente e la navigazione devono essere utilizzabili. Ad esempio, tutte le funzionalità devono essere disponibili dalla tastiera.

Comprensibilità

Le informazioni e il funzionamento dell’interfaccia utente devono essere comprensibili. Ciò include, ad esempio, il requisito di identificare la lingua principale della pagina.

Solidità

Il contenuto deve essere abbastanza solido da poter essere interpretato in modo affidabile da un’ampia gamma di programmi utente, comprese le tecnologie di assistenza. Ciò significa, ad esempio, essere certi di utilizzare valide marcature.
Adeguarsi al livello A comporta una conformità di base del tuo sito. Passando mano a mano di livello, il tuo sito diventerà sempre più accessibile.

7 consigli per gettare le basi dell’accessibilità del web

Coprire le basi dell’accessibilità del web è abbastanza facile da fare, anche se andando più in profondità i problemi e le soluzioni possono diventare più complessi.

Ecco sette semplici punti di partenza:

  1. Identifica la lingua del documento.
  2. Usa titoli di pagina significativi.
  3. Usa i tag alt sulle immagini.
  4. Non richiedere un mouse.
  5. Fornisci trascrizioni per l’audio.
  6. Rendi significativo il testo del link.
  7. Verifica che la tua pagina sia ben formattata

Esploriamo il significato di ciascuno di questi punti.

1. Identifica la lingua del documento

Aiuta gli screen reader a identificare la lingua principale utilizzata nel documento. Puoi farlo facilmente in html: <html lang = “it”>.

2. Usa titoli di pagina significativi

Ogni titolo di pagina deve descrivere in modo adeguato e sintetico il contenuto della pagina. Ogni pagina dovrebbe avere un titolo unico che la distingua da altre pagine.

3. Usa gli alt tag sulle immagini

Assicurati che tutte le immagini includano un testo alternativo equivalente (alt text). Quindi l’immagine della sede della tua azienda, ad esempio, deve essere definita come <img alt = “foto della sede della società” src = “hq.jpg”>. Senza l’alt, l’immagine essenzialmente non esiste per un visitatore ipovedente, per i motori di ricerca o per quelle persone che hanno disattivato le immagini.

4. Non richiedere un mouse

Tutto dovrebbe essere accessibile da una tastiera, poiché molte persone non possono usare un mouse, compresi gli utenti più anziani e le persone che non hanno problemi di mobilità. Se il tuo sito è utilizzabile con una tastiera, sarà anche accessibile con una tecnologia di assistenza che imita l’uso di tastiera, come l’input vocale ad esempio.

5. Fornisci trascrizioni per l’audio

Senza una trascrizione, il tuo file audio è probabilmente inaccessibile alle persone non udenti o con problemi di udito. Come ulteriore vantaggio, la tua trascrizione sarà ricercabile e ti aiuterà dal punto di vista dell’ottimizzazione del sito per i motori di ricerca. Se non vuoi farlo da solo, basta rivolgersi a un servizio di trascrizione.

6. Rendi significativo il testo del link

Gli utenti dovrebbero essere in grado di determinare lo scopo del link dal solo testo del link stesso e/o dal suo contesto.

7. Verifica che la tua pagina sia ben formattata

Le parentesi aperte o chiuse mancanti possono davvero rendere difficile il lavoro a uno screen reader, quindi assicurati che le tue pagine siano formattate correttamente. Prova questo strumento di controllo del markup per trovare potenziali errori.

Da notare che molti di questi punti sono utili anche per la SEO, quindi il vantaggio è doppio per qualsiasi lavoro di accessibilità che svolgi. Gli step precedenti sono punti di partenza, ma miglioreranno notevolmente l’accessibilità del tuo sito con un lavoro minimo. 

Risorse per l’usabilità e accessibilità di un sito web

La cosa difficile nel migliorare l’accessibilità dei siti web è che ci sono molte regole da seguire per elevare il grado di accessibilità del tuo sito, specialmente se stai lavorando con un codice legacy. Tuttavia, lo devi ai tuoi utenti di prendere tutte le misure possibili per rendere accessibili i tuoi contenuti. Inizia testando il tuo sito con uno di questi strumenti di valutazione dell’accessibilità (per alcuni di questi dovrai fornire le tue informazioni di contatto per ottenere il report):

Strumenti Chrome Dev: gli strumenti Dev dispongono di uno strumento di valutazione integrato a cui puoi accedere dalla scheda Audit. Questo controlla fondamentalmente se una pagina è correttamente contrassegnata per gli screen reader e esamina altri problemi di accessibilità.

AChecker: controlla le singole pagine HTML per la conformità agli standard di accessibilità.

PowerMapper: controlla fino a 10 pagine per l’accessibilità oltre ad altre questioni come collegamenti interrotti e problemi SEO.

Se sei uno sviluppatore di WordPress, sarai felice di sapere che a partire da Marzo 2016 tutto il codice nuovo o aggiornato rilasciato nel core di WordPress e i temi in bundle sono conformi alle Linee guida WCAG 2.0 a livello AA. Nella raccolta dei temi di WordPress, puoi cercare i temi con il tag “pronto per l’accessibilità”. I plugin sono un’altra storia, in quanto non sono sottoposti a nessun controllo per l’accessibilità.

Accessibilità web e flusso di lavoro

Garantire l’accessibilità al web è un processo in corso. Rendilo automatico seguendo questi tre passaggi:

  1. Acquisire familiarità con le linee guida e le pratiche dell’usabilità e accessibilità di un sito web.
  2. Creare un elenco di controllo nel tuo flusso di lavoro per assicurarti che i nuovi contenuti soddisfino le esigenze di accessibilità.
  3. Testare e aggiornare i contenuti esistenti.

I controlli di accessibilità del sito web ti daranno un’idea del tuo punto di partenza. Da lì, puoi organizzare un piano di attacco che renderà il tuo sito aperto a tutti gli utenti, o almeno al maggior numero possibile. Ogni passo fatto nella giusta direzione è un buon passo.

CERTIFICATI SSL

SSL
Rendi il tuo sito più sicuro con il certificato SSL

SICUREZZA WEB

Sicurezza Sito Web
Mantieni il tuo sito privo di malware e i tuoi visitatori al sicuro.